Competenza chiave: imprenditorialità

La competenza chiave dell’imprenditorialità è la capacità di capire al meglio quali sono le opportunità da cogliere. Ma non solo, significa anche pianificare e gestire processi che creino un valore non solo economico, ma anche sociale e culturale. L’obiettivo dell’educazione all’imprenditorialità è proprio quello di aiutare studenti e studentesse a sviluppare nuove conoscenze, skills e attitudini. Elementi utili non solo per un loro eventuale impegno in ambito imprenditoriale, ma anche in ambito lavorativo e in ogni esperienza di cittadinanza attiva. Si tratta pertanto di competenze trasversali e di competenze per la vita.

Pertanto, l’educazione all’imprenditorialità fa parte dell’attività di PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e l’Orientamento). E lo è sia attraverso percorsi formativi tradizionali che sotto forma della più innovativa “Impresa formativa simulata”.

Competenza chiave imprenditorialità

La Commissione Europea (2009) ha individuato otto competenze chiave per riconoscere l’apprendimento permanente lungo tutto l’arco della vita, considerandolo un fattore essenziale per la crescita, l’occupazione e l’inclusione sociale. Tra queste 8 competenze una è lo Spirito d’iniziativa e imprenditorialità.

Imprenditorialità nelle scuole

Lo sviluppo di una mentalità imprenditoriale deve cominciare fin dalla scuola perché promuove l’acquisizione di competenze trasversali utili nel mondo del lavoro, sia da dipendenti che da indipendenti. Prendere decisioni, saper affrontare problemi e risolverli, sviluppare l’assunzione del rischio, essere in grado di elaborare un’idea per farne un progetto/prodotto o un servizio.

Le competenze imprenditoriali implicano una vasta gamma di abilità necessarie ad adattarsi ad un’economia e un mercato del lavoro in continuo cambiamento. Mentalità imprenditoriale, creatività, capacità di risolvere i problemi, lavorare in squadra, conoscenza delle lingue, pensiero laterale, gestione del rischio, ne sono solo alcune.

Imprenditorialità e ruolo dell’insegnante

La didattica per competenze ritiene che gli studenti apprendono meglio quando costruiscono il loro sapere in modo attivo attraverso situazioni di apprendimento fondate sull’esperienza.

Quindi, il docente dovrà:

  • Sostenere e facilitare la costruzione della conoscenza e l’apprendimento “per competenze”;
  • Organizzare esperienze di ricerca e scoperta;
  • Orientare e guidare;
  • Proporre metodologie didattiche innovative;
  • Stimolare conversazioni e discutere;
  • Valorizzare le idee e i confronti;
  • Valutare il processo oltre che il prodotto.

Come sviluppare la competenza chiave imprenditorialità!

Cervellotik Education ha sviluppato una proposta digitale e interattiva per l’erogazione dei PCTO attraverso la piattaforma online SchoolUP, che prevede una vasta scelta di percorsi appositamente studiati per rispondere alle moderne esigenze del mercato del lavoro.

Uno di questi è il percorso di L’Impresa Formativa Simulata, che si sostanzia nella creazione di un’azienda, appunto simulata, da parte degli studenti.

Oltre al percorso, alcune startup vanno oltre il gioco formativo e si avvicinano all’ecosistema dell’innovazione all’interno di percorsi di pre-incubazione già esistenti. Questo modello, che prende il nome di GrotenLAB, fornisce strumenti, servizi e supporto per la realizzazione di programmi e attività di animazione e scouting, di idea/business generation.

Gli studenti, da protagonisti attivi dell’esperienza formativa, rivestono il ruolo di “aspiranti imprenditori” e affrontano tutti gli step necessari per passare dall’idea di impresa alla realtà.

Per ulteriori informazioni sui percorsi e per ricevere una consulenza personalizzata, inviaci un’email all’indirizzo staff@cervellotik.com oppure contattaci al numero 0971/506711.

Condividi con i tuoi amici